Si definisce precoce una modalità di eiaculazione persistente o ricorrente che si verifica durante il rapporto sessuale circa un minuto dopo la penetrazione vaginale e comunque prima che la persona lo desideri, provocando notevole disagio.

La gravità è in funzione della durata:

  • Lieve, l’eiaculazione si verifica dopo circa 30-60″ dalla penetrazione vaginale
  • Moderata, l’eiaculazione si verifica dopo circa 15-30″ dalla penetrazione vaginale
  • Grave, l’eiaculazione si verifica prima dell’attività sessuale o all’inizio o entro 15″ dalla penetrazione vaginale

Tale disfunzione può essere presente fin dall’inizio dell’attività sessuale (disfunzione sessuale permanente o primaria) oppure svilupparsi dopo un periodo di sessualità vissuta “normalmente” (disfunzione sessuale acquisita o secondaria); inoltre, può essere limitata a specifiche stimolazioni, situazioni o partner sessuali (disfunzione sessuale situazionale) oppure generalizzata a più contesti (disfunzione sessuale generalizzata).

Al fine di una corretta valutazione diagnostica è di fondamentale importanza considerare:

  • L’anamnesi medica generale (per individuare eventuali cause organiche)
  • eventuali problematiche del partner
  • fattori relazionali e/o di vulnerabilità individuali
  • fattori culturali e religiosi

In queste situazioni una consulenza sessuologica può aiutare a comprendere l’origine della sintomatologia e nella maggior parte dei casi a risolverla.